LogoLogo

Regione Trentino-Alto Adige: province, comuni, luoghi d'interesse

Per la sua posizione strategica lungo il passaggio che attraverso il Brennero collega Austria e Germania al Mediterraneo, il Trentino Alto Adige ha da sempre rappresentato un importante punto di contatto tra le culture germanica e latina.
Province del Trentino-Alto Adige
Provincia di Bolzano Provincia di Trento

La regione ha visto passare per le sue valli innumerevoli migrazioni di popoli ed eserciti, e nelle posizioni più strategiche sono state edificate fortezze e castelli, molti dei quali oggi ospitano musei ed eventi culturali. Per secoli nella sfera d'influenza austriaca, è una regione ufficialmente bilingue, con il tedesco parlato soprattutto nella provincia di Bolzano. Tra le poche regioni italiane non bagnate dal mare, presenta un territorio montano che include il gruppo delle Dolomiti e una gran quantità di piccoli laghi, oltre al Lago di Garda a sud.

In breve

Area: 13.607 km² -- Popolazione: circa 1 milione di abitanti nel 2007 -- Densità: 73 abitanti per km² -- Comuni: 339

Le Province

Le province sono due: Bolzano (Bozen), capoluogo della provincia autonoma dell'Alto Adige, e Trento, capoluogo della provincia autonoma del Trentino e capoluogo regionale.

Le Regioni Italiane

Follow us on Facebook:

La storia

Ritrovamenti archeologici avvenuti nei dintorni della città di Trento hanno rivelato che la valle dell'Adige, transito naturale tra l'Europa centrale e l'Italia, era abitata sin da tempi molto remoti. Intorno al 40 a.C. la regione fu conquistata dai Romani e inclusa nella Undecima Regio con capitale Truentum.

Alla caduta dell'Impero nel 476 d.C. venne dapprima occupata dai Goti, poi dai Longobardi ed infine nel tardo VIII secolo dai Franchi, che la unirono amministrativamente al Friuli. Nel 935 il Trentino venne separato poi dal Friuli ed affidato dall'Imperatore al Vescovo di Trento. Nei secoli XII e XIII il sorgere dei Comuni diede origine a fazioni e lotte intestine, che spinsero Federico II di Svevia ad instaurare un controllo ferreo ed assoluto sulla regione.

Nel secolo XVI iniziò una notevole rinascita economica e culturale grazie al governo illuminato di Bernardo Clesio e Cristoforo Madruzzo, e tra il 1545 e il 1563 Trento fu sede del Concilio più importante e famoso nella storia della Chiesa, al centro del conflitto tra il protestantesimo e le correnti di riforma interne, un concilio che cambiò per sempre il volto dell'Europa.

Nei due secoli che seguirono le molte guerre europee furono causa di un generale declino, finché nel 1777 la regione fu annessa all'Austria. In era napoleonica fu unito al Tirolo sotto il Regno di Baviera, ma col Congresso di Vienna tornò sotto il governo austriaco. La regione entrò a far parte dell'Italia soltanto al termine della Prima Guerra Mondiale.

Economia

All'agricoltura, famosa per la produzione di mele e per la ricca viticoltura, si è affiancato negli ultimi decenni un notevole sviluppo turistico sia estivo che invernale, grazie alle tante località montane e strutture sciistiche di altissimo livello, ai paesaggi alpini di incommensurabile maestosità, all'ottima cucina e alla grande cultura dell'ospitalità degli abitanti.

Strutture ricettive per provincia

Strutture ricettive per tipologia

Link suggeriti