LogoLogo

Regione Basilicata: province, comuni, luoghi d'interesse

Questa piccola regione è un gioiello dell'Italia ancora in parte sconosciuto, incastonato tra i due mari Ionio e Tirreno con un entroterra montagnoso fatto di foreste e parchi naturali, disseminato da fortezze erette su picchi scoscesi, antiche città greche e colline digradanti verso baie cristalline accarezzate dal sole del Mediterraneo.
Provincia di Matera Provincia di Potenza
Province della Basilicata

I monti maggiori sono il Volturino (2005 m) e il Sirino (1835 m); tra i fiumi, prevalentemente a regime torrentizio, i più importanti sono il Gravida, Bradano, Basento, Cavone, Agri, Sinni, a cui vanno aggiunti i Laghi di San Giuliano, Pietra del Petrusillo e di Abate Atonia.

In breve

Area: 9992 km² -- Popolazione: circa 600mila di abitanti nel 2007 -- Densità: 59 abitanti per km² -- Comuni: 131

Le Province

Le province della Basilicata sono due: Matera e Potenza, con capoluogo di regione a Potenza.

Le Regioni Italiane

Follow us on Facebook:

La storia

In base a molteplici reperti archeologici, sappiamo che le zone fluviali erano abitate già nel Paleolitico. Nel XIII secolo a.C. i Lyki (che forse diedero origine all'antico nome Lucania), provenienti dalla zona danubiana, si stabilirono nella regione, istituendo un forte stato militare in continua belligeranza con i popoli confinanti della Puglia. Ancora oggi gli abitanti preferiscono essere chiamati lucani, dal nome pre-romano Lucania. Nell'VIII secolo a.C. la regione fu colonizzata dai Greci, che vi fondarono le città di Metaponto, Eraclea e Posidonia. Nei secoli successivi alla conquista romana, la regione seguì le sorti e alterne vicende del Meridione.

Siti UNESCO Patrimonio dell'Umanità

I Sassi e il Parco delle Chiese Rupestri di Matera (vedi la scheda UNESCO)

Economia

A causa di una massiccia emigrazione a partire dalla fine dell'Ottocento, la regione è tuttora scarsamente popolata in particolare nelle zone centrali ed orientali, con un'economia basata sull'agricoltura e su alcuni settori artigianali quali le ceramiche, la lavorazione del legno e il settore tessile. Il turismo, specie nelle zone costiere è una risorsa molto promettente per il futuro.

Link suggeriti